INTAGLIO LIGNEO


INTAGLIO LIGNEO

Restauro integrativo: ricostruzione parti mancanti intagliate

Il restauro integrativo di ricostruzione delle parti mancanti può essere necessario per ripristinare la leggibilità dell’opera antica. L’integrazione può essere fatta utilizzando il legno oppure della resina epossidica intagliabile con ferri e sgorbie.


Integrazione parti mancanti con la tecnica dell'intaglio


Basamento intagliato con perline e foglie


Piedi a zampa di leone, a destra la fase di sbozzatura


Restauro integrativo: ricostruzione delle foglie intagliate mancanti in legno di tiglio

Come per le statue, il primo passo è lo studio attento della mano dell’artigiano che ha realizzato la scultura in origine. Ogni scultore infatti, ha una sua calligrafia specifica che è necessario imitare per integrare la parte mancante. In seguito si elabora un disegno della parte mancante e se necessario si procede prima alla realizzazione di un modello in plastilina. A questo punto si passa alla realizzazione della parte mancante scolpendola in legno.

Esempio di intervento di restauro integrativo su una coppia di specchiere Luigi XV in legno intagliato e dorato, provenienza genovese sec. XVIII:


Disegno e studio preparatorio in linea con lo stile della specchiera e la mano dello scultore


Tecnica dell’intaglio su legno

La tecnica dell’intaglio su legno è una tecnica decorativa usata per abbellire e arricchire gli arredi e le cornici e specchiere con motivi diversi a seconda delle epoche e degli stili in voga. Nei secoli scorsi erano a disposizione degli scultori raccolte di disegni e incisioni di motivi ornamentali a cui fare riferimento: motivi floreali, girali, ovoli, greche, foglie d’acanto, putti...


Preparazione della sagoma del pezzo da intagliare alla sega a nastro


Banco da lavoro


Esempi di motivi decorativi ornamentali per la realizzazione di intagli su legno